Lago Nereo

Tra i monti di Burman a Nord-Ovest e i Monti Auspici a Est, si trova Lago Nereo.

Storia
Da secoli Lago Nereo delimita il confine tra le terre degli Elfi e quelle dei Nani.

Stato attuale
Lago Nereo riceve l’acqua dai Monti Auspici e la lascia defluire nelle due direzioni: Sud verso Quadria e Monte Magma, dove poi il fiume si incanala nel sottosuolo; Nord verso il mare e le Isole della Lucertola, delimitando fisicamente i territori ai suoi lati, terre di Nani e Elfi. L’acqua del lago è quasi priva di ogni proprietà. Proviene direttamente da Fontefredda e la magia degli Elfi, che la purifica, al contempo, la priva delle sue caratteristiche. All’atto pratico l’acqua del lago si presenta insapore e per nulla dissetante. Sembra poco densa e non è in grado di mantenere a galla ciò che si trova sulla sua superficie. Per questo motivo non esistono imbarcazioni che attraversano il lago e non è consigliabile nuotare all’interno di quelle acque. Nei due fiumi che fuoriescono dal lago, invece, l’acqua ritrova alcune delle sue proprietà assorbendole dal fertile terreno che attraversa.
Solitamente sia i nani che gli elfi si tengono alla larga dalle sponde di Lago Nereo.
Le coste del lago sono abitate dal Popolo Fatato e, con loro, dai loro predatori, come i Vulturia (gli avvoltoi della notte con ali da pipistrello), i Rospi Mangiafate (rospi marroni e dal corpo un po’ allungato) e i Vermoni Giganti Luce a Candela che oltre a predare le fatine ingannano i viaggiatori attirandoli per mezzo di un’appendice dall’estremità luminosa e dalla forma di una fatina che pongono sopra la loro enorme bocca accuratamente coperta sotto terra, per mangiarli poi in un solo boccone.

 

Livello di Pericolosità
– Pericolosità Medio –

Razze
98% Popolo fatato
2% Varie

Lingue
Elfico Antico 98%
Varie 2%

Facebook