Meramia Gdr

Meramia Gdr nasce dall’idea di creare e condividere un gioco di ruolo, di genere fantasy medievale, che sia più semplice, scorrevole e piacevole da giocare, dei classici mallopponi che tutti, ahinoi, conosciamo fin troppo bene.
I creatori di questo gioco (che per Privacy chiameremo con tre nomi di fantasia: Re delle Tigri, Grossa Tigre, e Tigre Nera), provenienti da diversi anni di esperienza nei GDR e dotati di una discreta fantasia, hanno ben pensato di mettere insieme le loro tre menti per forgiare un gioco che fosse più coinvolgente possibile.
Meramia Gdr si pone l’obiettivo di migliorare quelli che, secondo i suoi creatori, sono i grossi difetti dei più famosi GDR:

  • I combattimenti e le prove da superare – lente e meccaniche
  • Equilibrio tra le varie classi/professioni/razze/etc…
  • Coinvolgimento dei giocatori in una narrazione fluida

Come affronta Meramia Gdr questi 3 punti?

  • Sistema di dadi semplice: 2 D6
    • Superamento di soglie di difficoltà (o confronto tra tiri di dadi) per eseguire qualsiasi azione non banale
      • Non si usano mille mila dadi come nei giochi della White-Wolf, ne diverse tipologie di dadi come in D&D
  • Caratterizzazione dei personaggi tale per cui ogni membro differente del gruppo può contribuire in modo unico
    • Tipica risposta del Narratore al Guerriero-Ranger che chiede un’informazione è: “Chiedilo a un dotto” (puntualmente assente nel gruppo)
  • Ambientazione definita in modo chiaro ma mutabile a discrezione del Narratore. Massima libertà di azione con una sola regola base che  devono seguire i giocatori, quanto il Narratore: se non si fa gruppo si muore!

 

Cosa chiedono gli ideatori di Meramia Gdr?

  • La possibilità di darti una possibilità
    • Cosa vuol dire?
      • Che hanno passato troppo tempo a ruolare e poco a studiare Italiano per imparare a esprimersi con chiarezza

Cosa offrono gli ideatori di Meramia Gdr?

  • Offrono ore di relax e divertimento, gratis (se il gioco ti piace, altrimenti avrai trascorso un’ora della tua vita a provare un nuovo gioco e…..niente, poi tornerà tutto come prima, promesso)
Facebook